Ultime notizie
Home / News / Turismo sostenibile e cooperazione: nuova dimensione internazionale per il Parco delle Colline Metallifere

Turismo sostenibile e cooperazione: nuova dimensione internazionale per il Parco delle Colline Metallifere

GAIMG_6968VORRANO – Nuova dimensione internazionale per il Parco delle Colline Metallifere che grazie alla partecipazione a due nuovi progetti europei amplia i suoi orizzonti diventando un punto di riferimento per il territorio, per le sue relazioni con i paesi esteri e per le iniziative transfrontaliere.

I progetti riguardano il turismo sostenibile e la cooperazione. Il primo progetto, quello più articolato, si chiama Destimed e vede come partner italiano Federparchi che con un bando ha selezionato in tutto il paese soltanto due parchi: le Colline Metallifere (come primo) e l’area marina di Torre Cerrano in Abruzzo. Destimed è finalizzato alla creazione di pacchetti turistici e per questo il Parco ha ottenuto un finanziamento di 40 mila euro che servirà per realizzare un pacchetto pilota di tre giorni sul turismo sostenibile, coinvolgendo gli operatori locali e valorizzando quindi le eccellenze del territorio anche grazie all’esperienza accumulata con i percorsi della Cets (Carta Europea del Turismo Sostenibile).

L’altro progetto invece porterà in Maremma, già dalla prossima settimana, una delegazione della Moldavia per studiare da vicino come il Parco abbia lavorato nei processi partecipativi per ottenere la Cets.

«Adesso stiamo raccogliendo i frutti del lavoro che abbiamo svolto nei mesi scorsi – dice la presidente del Parco Lidia Bai – e con questi progetti internazionali stiamo ottenendo buoni risultati. L’obiettivo è quello di fare del Parco un riferimento che possa dialogare con sistemi e reti più vaste in modo da trovare risorse e aprirsi anche a scenari più grandi. Una missione che risulta coerente anche con il nostro territorio visto che in Maremma e nelle Colline Metallifere quando parliamo di turismo non ci riferiamo a fenomeni come quello di massa, ma ad un turismo consapevole e di qualità, cioè sostenibile».

E con Destimed si potranno aprire nuove opportunità per il territorio. «Ci sembra – ha detto il direttore del Parco Alessandra Casini – molto interessante il fatto che a livello europeo per parlare di turismo sostenibile ci si rivolga ai parchi. Creare pacchetti turistici direttamente a livello locale rappresenta una opportunità per il futuro delle Colline Metallifere».

Nei giorni scorsi intanto si è tenuta una nuova riunione del consiglio direttivo alla quale ha partecipato per la prima volta Mirko Trebeschi, nuovo membro del consiglio, designato dalla Regione Toscana e nominato dal Ministero.

Info: www.parcocollinemetallifere.it

Check Also

congresso_geoparchi_unesco

Il Parco al congresso europeo dei Geoparchi Unesco

GAVORRANO – Dal 6 al 9 settembre 2017 si sono svolti nelle Azzorre, a Ponta ...